Murales latinoamericani Gladys Sica artista visivo italo-argentino contemporaneo

"Murales latinoamericani" metri 130 x 3 su plastica e lamiera, fatti in una settimana, Festival Latinoamericando, '95.

Sulle aspettative

Continuare a vivere, miracolosamente, facendo il mio lavoro con dignità, è la cosa primordiale. Dopo se questo movimento s’incrementa, arriva a più persone per aprire una porta diversa nella loro vite o avvicinare ad altri con cui realizzare cose in sintonia con il mondo, sia il benvenuto.

Spero, infine, di continuare a vivere l’avventura di rimanere viva ricreando in libertà, nonostante tutti i terrori e i punti oscuri del nostro tempo e del nostro pianeta, la magia della vita.

Intervista a Gladys Sica di Edith Checa dalla Spagna

Pubblicato il 08.04.2006 sulla Rivista “Jirones de Azul”(articolo completo)

"Ma non sono le etichette ad interessarci. Ci interessa, al contrario, la pittura di un'artista come Gladys Sica che lavora d'impeto e di getto, a gesti larghi e decisi con l'uso della spatola o i pennelli con i quali sa vibrare autentici fendenti."

Franco Migliaccio, dal catalogo della Mostra Personale "Blocchi Plastici", Milano.

  Copyright by © Gladys Sica
È vietata la riproduzione, stampa e/o diffusione in qualsiasi forma del testo e/o delle immagini senza il permesso o citazione dell'autore.